Prima mano – Vladimir Makovsky

Prima mano   Vladimir MakovskyVladimir Makovsky è considerato uno dei migliori maestri nella descrizione delle scene domestiche, nel trasferimento di umore e personaggi. Il realismo svolge un ruolo importante nelle sue opere, a volte sembra allo spettatore di diventare direttamente un partecipante agli eventi rappresentati. L’esatto trasferimento da parte dell’artista di tutte le piccole cose in abiti, decorazioni, decorazioni ci porta nel passato, costringendo insieme ai personaggi dei dipinti a rivivere le situazioni concepite da Vladimir Egorovitch.

Uno di questi dipinti è la “Prima mano”. Su di esso, l’artista ha raffigurato un giovane vestito con un cappotto nuovo. Succede in una piccola stanza; vicino al dandy appena fatto riuniva tutte le famiglie. La figura goffa di un giovane uomo mostra di aver indossato una coda per la prima volta nella sua vita: si accovacciò, per qualche motivo, allargò i gomiti ai lati.

Dalla sua faccia è chiaro che è impaziente di sentire un’opinione sul suo nuovo seme dei suoi parenti, che stanno fissando la cosa nuova.

Accanto al personaggio principale della foto c’è sua nonna. Sollevando gli occhiali, esamina il tessuto sottile della giacca con l’aspetto di un esperto, apparentemente valutando la sua qualità. Sulla sinistra c’è una giovane donna che guarda il giovane con affetto, il suo sorriso legge approvazione e gioia, è chiaro che le piace il nuovo vestito.

Anche una giovane cameriera è interessata a guardare un bel giovane gentiluomo, cercando di non tradire le sue emozioni, si coprì con la mano.

Ma lo sguardo del giovane gentiluomo è rivolto a una donna vestita con un abito nero. Questa è probabilmente sua madre e la sua opinione è davvero importante per il giovane. Ma il suo viso non mostra gioia e gioia, solo un po ‘di stanchezza.

Quali dubbi interni la tormentano?

Con attenzione, nei minimi dettagli, Makovsky ha raffigurato la stanza in cui si svolge l’azione – questa è la tipica stanza di una casa nobile di quel tempo. Molto probabilmente, il personaggio principale della tela vive in questa stanza. Nella stanza puoi vedere un grande armadio, un pouf, una solida scrivania per il lavoro.

Ci sono molti dipinti alle pareti, a quanto pare il giovane è un fan dell’arte, o forse è solo un omaggio alla moda.

Stufa in maiolica bianca sulla parete centrale – un elemento luminoso del quadro. Riflette molta luce solare, per questo motivo la tela non diventa così scura. La tecnica usata dall’artista per scrivere la tela è interessante: lo spettatore sta osservando la scena come attraverso una finestra, questo rende possibile immergersi il più possibile nell’atmosfera del dipinto di Vladimir Makovsky “Il primo cappotto”.