Prendendo in custodia e portando la croce. Ali d’altare esterne – Hieronymus Bosch

Prendendo in custodia e portando la croce. Ali daltare esterne   Hieronymus Bosch

Porta esterna sinistra “Portare Gesù in custodia nel Giardino del Getsemani”. Porta esterna destra “Portare la croce”. Le ali esterne del trittico “La tentazione di Sant’Antonio” sono realizzate con la tecnica delle grisailles.

Mostrano scene della Passione di Cristo. Mentre Giuda lascia frettolosamente il Giardino del Getsemani con trenta argentieri, le guardie del tempio e i servi del sommo sacerdote si avventano su Gesù ferocemente come i demoni di Sant’Antonio sull’ala sinistra del trittico. Vista del trionfante guardiano.

L’apostolo Pietro in primo piano sollevò la spada per tagliare l’orecchio dello schiavo che venne con i guerrieri. Questa e la scena successiva che raffigura la Passione di Cristo, scritta in modo narrativo e con dettagli drammatici, contrasta nettamente con le fantasie esoteriche delle porte interne dell’altare.

La composizione “Portare la croce” rivela il dono di Bosch di dipingere le passioni umane con una forza particolare. Il gesto di un monaco che professa un brigante condannato è punito con straordinaria espressività. La faccia del ladro in primo piano a sinistra è piena di disperazione.

Sulla destra è Gesù, che cadde sotto il peso di una croce e fermò una processione in movimento sul Golgota; Santa Veronica si precipita dal Salvatore per asciugarsi il sudore dalla faccia.

I boia di questo ritardo portano a una rabbia a malapena contenuta, mentre i cittadini guardano a ciò che sta accadendo con la curiosità degli spettatori oziosi piuttosto che con compassione. Appena sotto, i ladri confessano ai monaci incappucciati nelle loro vesti, e Bosch trasmette abilmente l’aspetto ripugnante di questi chierici.