Preghiera di Peresvet – Pavel Ryzhenko

Preghiera di Peresvet   Pavel Ryzhenko

L’autore del dipinto: “Peresvet, qui ho ritratto in modo non bellicoso. Era molto importante per me non mostrare la sua forza fisica, ma che in realtà è il bambino più perfetto nell’anima, mite come un agnello, che è un leone con l’anima di un angelo. Un gigante, il bogatyr, che è fisicamente enorme e sano, che ha avuto la forza di inginocchiarsi tutta la notte in preghiera, prende la sua lancia, come se non fosse molto necessario per lui.

La mattina presto, i cavalli sono legati agli alberi di betulla, il riccio passa e non ha paura di questo enorme Peresvet, perché l’essenza del suo potere è nella silenziosa mansuetudine. E vorrei che questa visione di Peresvet suscitasse il pentimento nell’anima di una persona moderna, in modo che guarisse la sua anima… Sergio di Radonež benedisse Peresvet alla battaglia di Kulikovo.

Un altro nome dell’immagine – “Preghiera prima della battaglia”.

Qui la cosa più importante sono gli occhi di Peresaveta, il suo sguardo. Per questo ho scritto una foto. Difficilmente è necessario spiegare qualcosa per molto tempo. Non volevo creare artificialmente alcuna atmosfera speciale per trasmettere l’atmosfera dell’indescrivibile pace di questo santo.

Qui ha pregato prima di nascere nell’eternità. Ruppe il bordo del pane. Ecco un riccio che fruscia nel passato… Tutto questo è la Russia.

Ha scritto, come si sentiva, cosa è successo, non è per me decidere, ma questa non è la cosa principale. La cosa principale è che ognuno ha il proprio incontro nel profondo del proprio cuore con Peresvet e con se stesso “.