Pieta – Fiorentino Rosso

Pieta   Fiorentino Rosso

Rosso Fiorentino fu uno dei maestri più talentuosi del suo tempo. Visse in un’epoca in cui il Manierismo arrivò a sostituire il Rinascimento con la sua acuta percezione personale del mondo. Rosso, insieme a J. Pontormo, appartiene alla prima generazione di manieristi fiorentini.

Lavorò in Italia, ma nel 1530 Francesco I lo invitò in Francia e lo rese il suo primo artista e direttore di lavoro per la progettazione del suo palazzo preferito di Fontainebleau. I dipinti dell’artista della famosa Galleria di Francesco I a Fontainebleau hanno avuto una grande influenza sul lavoro dei maestri francesi. “Pieta” si riferisce alle opere tardive dell’artista.

La trama tradizionale è interpretata da Rosso in un modo insolito. I suoi personaggi non sono pieni di dolore interno e moderato, ma aperti, trasformandosi in un appello diretto allo spettatore. Contrasti di colori brillanti, partecipazione attiva del rosso in una varietà di sfumature: tutto ciò affina la percezione, crea un senso di partecipazione personale al dramma.

Altre opere famose: “Madonna con i santi”. 1518. Galleria degli Uffizi, Firenze; “Altare dei Dei”. 1522.

Palazzo Pitti, Firenze.