Pescatori in mare – William Turner

Pescatori in mare   William Turner

Nel 1796, quando William Turner padroneggiava con fiducia la tecnica dell’acquerello e solo un paio d’anni sperimentò la pittura ad olio, dieci sue opere ad acquerello e una pittura ad olio, Fishermen at Sea, furono esposte alla Royal Academy.

Formalmente, l’artista non ha affrontato questa tecnica, ma in ogni occasione, vale a dire, visitando le botteghe di colleghi artisti o le case di ricchi e influenti mecenati, ha studiato lì a lungo le opere di vecchi maestri.

Dopo aver visitato la mostra dalla critica, l’opera “Pescatori nel mare” ha ricevuto molte recensioni positive. Non è rimasto dalla parte della stampa. È stato notato che Turner possiede la tecnica della pittura ad olio a livello di standard dell’Accademia.

Il giovane artista è costantemente alla ricerca per migliorare le sue capacità e lavora nei minimi dettagli. Nella foto, raffigurante la superficie dell’oceano, trasmette sottilmente su di esso le differenze tra i riflessi della luna e i raggi della lanterna.

Gli esperti ritengono che questo lavoro trasmetta chiaramente un senso di instabilità dell’essere, esattamente corrispondente al mondo interiore di Turner stesso; Ciò è anche sottolineato per un momento dalle pose illuminate dai raggi dei pescatori, creando la loro insicurezza di fronte all’elemento imminente.