Paesaggio con Psiche sullo sfondo del Palazzo di Cupido – Claude Lorrain

Paesaggio con Psiche sullo sfondo del Palazzo di Cupido   Claude Lorrain

Il secondo titolo di quest’opera – “Castello incantato” – apparve nel 1782, quando un’incisione fu fatta dall’immagine. Ha un successo insolito, perché corrisponde perfettamente all’atmosfera mistica di questo lavoro.

Il biografo di Lorren Phillip Balducci, ha definito il paesaggio presentato “insuperabile nella bellezza”, considerandolo l’apice dell’artista. Interessante è il destino di questa immagine. Lorrain lo scrisse per il suo cliente abituale Lorenzo Onofrio Colonna.

Venne in Inghilterra nel 1720, fu immediatamente acquistata e rimase per lungo tempo in collezioni private. Solo nel 1981, ha acquisito la National Gallery. Baldinucci chiama questo dipinto “Psiche sulla riva”, collegando direttamente la sua trama con l’antico mito.

Psiche è raffigurata seduta accanto al palazzo magico del dio Cupido, che, inizialmente innamorandosi di Psiche, dopo – per disobbedienza – l’ha lasciata. Alla fine, gli amanti, dopo aver attraversato una serie di difficoltà, si ricollegarono.