Nettuno e Anfitrite – Sebastiano Ricci

Nettuno e Anfitrite   Sebastiano Ricci

Dipinto dell’artista italiano Sebastian Ricci “Nettuno e Anfitrite”. La dimensione del dipinto è 94 x 75 cm, olio su tela. Negli anni 1685-1687 Sebastiano Ricci dipinse l’oratorio della chiesa della Madonna del Serrallo vicino a Parma come artista indipendente; le eleganti forme classicizzanti della pittura rinascimentale si combinano in questo murale di Ricci con un colore vellutato e sfumato che risale all’opera di Correggio.

Nel 1678, la sciattezza del giovane artista portò a una gravidanza indesiderata della sua ragazza, e alla fine a un maggiore scandalo. Ricci è stato accusato di aver tentato di avvelenare una giovane donna incinta per evitare il matrimonio.

Incarcerato, Sebastiano Ricci fu rilasciato solo dopo l’intervento di un nobile, membro di un’influente famiglia pisana. Più tardi nel 1691, Ricci sposò la madre di suo figlio, sebbene fosse difficile definire questo matrimonio un’unione sigillata in cielo.