Musica nel giardino delle Tuileries – Edouard Manet

Musica nel giardino delle Tuileries   Edouard Manet

Il giardino delle Tuileries, un accogliente angolo di natura nel cuore della capitale francese, ha sempre occupato un posto speciale nella vita dei parigini. Nel pomeriggio, le coppie sposate con bambini hanno camminato lentamente nel suo territorio e la sera i giovani hanno suonato una danza in quadriglia. Amavano il giardino e i rappresentanti d’arte locali, si riunivano qui per condurre un acceso dibattito senza fine o semplicemente si abbandonavano alla felicità.

Il dipinto “La musica nel giardino delle Tuileries” ha un doppio valore storico. Cattura non solo il famoso luogo di riposo a Parigi, ma anche i contemporanei di Edouard Manet: artisti Henri Fantin-Latour e Jean Frédéric Basile, poeta Charles Baudelaire, compositore Jacques Offenbach, critico, giornalista e poeta Theo fil Gautier e molti altri. E i personaggi non sono scelti in modo specifico: il pittore ha appena fatto schizzi di alcune immagini e sagome all’aria aperta.

In basso a destra oltre all’autografo Mane si è ritratto.

Secondo alcuni storici dell’arte, questa immagine può essere considerata la prima, scritta con elementi della tecnica dell’impressionismo. La tela raffigura una scena della vita quotidiana, piena di movimento. Prevalgono i colori bianco e nero, i tratti sono ampi e dinamici.

Tuttavia, Manet stesso non si considerava un impressionista e successivamente si rifiutò di partecipare a mostre di artisti di questa direzione.