Morning Hunt (Amazzone) – Heywood Hardy

Morning Hunt (Amazzone)   Heywood Hardy

“Questa non è una cosa femminile!” – borbottando con dispiacere, dicono altri rappresentanti del sesso più forte, riferendosi alla caccia. Bene, in parte hanno ragione: dopo tutto, questa occupazione è associata a un certo rischio per la vita, a inconvenienti domestici, a possibili capricci del tempo. Tuttavia, le donne sono creature romantiche, e succede che sono pronte a soffrire, a sopportare tutto quanto sopra per amore di avventure ed emozioni emozionanti.

Inoltre, sullo sfondo del notevole successo dell’emancipazione femminile, già un uomo raro darà un indizio su una sorta di restrizioni di genere. Rischia di essere solo e incorrere nell’ira della bella metà dell’umanità.

Dipingere Hardy Heywood ci porta, a quanto pare, ai tempi della buona vecchia Inghilterra, nell’era vittoriana. La mattina stessa della caccia imminente. La bella Amazon è già in sella, vestita secondo l’ultima parola della moda – come se non stesse per cacciare, ma per una passeggiata o una toilette per sfilate di moda.

Cappello con piume, nelle mani della pila, un abito blu scuro alla punta. Il servo tiene il cavallo sopra. Due cani o uno sbirro proprio lì vicino, pronti per il servizio.

Un altro paio di cavalieri emerge dal fondo del quadro; stanno per unirsi alla signora.