Mietitore – Victor Vasnetsov

Mietitore   Victor Vasnetsov

Viktor Vasnetsov è noto principalmente come artista, nei dipinti di cui sono nati i personaggi di racconti popolari russi, parabole ed epopee. I famosi “Heroes” e “Alyonushka”, “Carpet-Plane”, “Sadko”, “The Knight at the Crossroads” – queste immagini sono state familiari a tutti i russi fin dall’infanzia. Ma l’artista “fiabesco” ha iniziato la sua carriera creativa con la scrittura di opere piuttosto realistiche e vitali che descrivono la vita di semplici contadini russi.

Uno di questi dipinti è Il mietitore, dipinto nel 1867.

È arrivato il momento dell’autunno e con esso è arrivato il momento del raccolto. Tutti i contadini, dai piccoli ai grandi, lavoravano instancabilmente a quell’ora. Anche una giovane contadina, raffigurata da Vasnetsov al centro della tela, aveva una sua opera. Indossa una camicia ricamata bianca e una prendisole blu.

Le maniche della camicia sono raccolte al gomito, l’orlo della prendisole è scelto e nascosto nella cintura – i vestiti non devono interferire con il duro lavoro. I capelli di Reaper sono raccolti sotto uno scialle rosso. L’abito della ragazza è pulito e ordinato, sembra fresco e festoso e non è sorprendente.

Secondo la vecchia tradizione slava, si dovevano mettere sul raccolto solo abiti nuovi, puliti e perfino festivi.

Magro e magro, il giovane contadino scalzo non ha paura del lavoro. Avendo appena finito di raccogliere la sua parte di campo, lei, appesa a una falce sulla spalla, si preparò a lavorare a maglia i covoni. Il viso della ragazza tradisce la sua stanchezza, ma la consapevolezza dell’importanza del lavoro illumina le ore di duro lavoro sul campo con gioia luminosa.

Sembra che si sia congelata solo per un momento, e un secondo dopo che l’artista l’ha notata, la ragazza avrebbe continuato a raccogliere il grano e lavorare nuovamente i covoni.

Sullo sfondo, i dipinti, avvolti nella foschia mattutina, raffigurano capanne contadine in legno. Case accoglienti e ordinate in questo piccolo villaggio. Ai piedi della ragazza c’è una semplice brocca di legno con kvas freddo. Nel caldo, aiuterà lei e gli altri mietitori a dissetarsi. Il cielo blu del mattino non è oscurato dalle nuvole – solo un fumo leggero viola la sua chiarezza.

Campi di grano dorato si stanno diffondendo dietro la contadina, gialli, illuminati dal sole, le spighe del grano sono inclinate verso il suolo.

L’immagine è intrisa dell’amore e dell’atteggiamento ansioso dell’artista nei confronti del semplice popolo russo e del suo duro lavoro. La dura vita dei contadini, l’ampiezza dell’anima del popolo, l’incantevole bellezza della natura autoctona – tutto questo si è riunito nell’opera di V. Vasnetsov, di dimensioni modeste ma ricco di significato.