Maslenitsa (pattinaggio Pancake) – Boris Kustodiev

Maslenitsa (pattinaggio Pancake)   Boris Kustodiev

Boris Mikhailovich Kustodiev – un grande maestro che glorifica la vita russa, la vita russa, l’anima russa. Soprattutto, l’anima del popolo russo è stata rivelata durante le festività universali. La tradizione russa nativa della celebrazione di Maslenitsa era particolarmente attraente per l’artista. È in questi giorni di feste nazionali universali che un popolo russo così poliedrico si unisce.

Qui, in fiera, tutto era confuso, una brillante giostra girava in cerchio.

Kustodiyev in vari momenti del suo lavoro ha creato un’intera serie di dipinti, uniti da un tema comune della celebrazione di Maslenitsa. Nel 1919, B. M. Kustodiev scrisse un altro dipinto chiamato “Maslenitsa”. I festeggiamenti di Shrovetide sono rappresentati in questo lavoro in modo più vivido, in un flusso denso e denso di ondate gioiose di conversazioni rumorose, sguardi a scatti, risate rumorose e facce scintillanti e accese.

L’atmosfera è caratterizzata da un’abbondanza di neve, un’abbondanza di persone.

È nata una sorta di effetto di ridondanza. Colori eccessivi, suoni, vari divertimenti alimentari. Tutto ciò crea un’immagine decorativa eterogenea che sembra un gioiello lussureggiante, molto raro e molto bello.

La celebrazione si svolge nella piazza centrale di una delle piccole città di provincia della Russia. Questo può essere giudicato dall’insieme di tutti i tipi di negozi che si sono voltati. Qui c’è una panetteria, frutta e generi alimentari che vendono formaggio e caviale e, inoltre, un teatro. Il paesaggio è urbano, allegro, Shrovetide coperto di neve e brina.

Intorno a ogni negozio folla di gente, qualcuno suona la fisarmonica, compra palloncini colorati, discute, pettegolezzi, occasioni, si diverte disperatamente, dimenticando tutto.

Il motivo centrale della tela può essere chiamato Pancake a cavallo, che racchiude un delicato simbolo culturale che confronta la Russia e la troika. “Non è così, tu, Rus, che la troika vivace e inesperta si sta precipitando? Il fumo fuma la strada sotto di te, fa crepitare i ponti, tutto resta indietro…” – chiese N. V. Gogol, riferendosi alla moderazione, al potere selvaggio, al potere della Russia. E soprattutto, come in molte altre opere di Kustodiev, l’immagine della cattedrale e il cielo pallido, come se risplendessero dall’interno, si alzano.

Grandi immagini di alberi ricoperti di neve ricoperti da un folto cappello da neve danno origine a una sensazione poetica di una “città meravigliosa”, la cui immagine si fonde in un unico stato generale di divertimento, risate spensierate, canzoni, giochi e forte entusiasmo per il pattinaggio Maslenia.

La tela “Maslenitsa” è molto interessante per esaminare, studiare, un’opera così dettagliata e abilmente scritta. L’immagine reca in sé ed eccita in noi una sorta di sovrapposizione di emozioni, gioia, interesse, ci infetta con la magia della vacanza, risvegliando una gioia molto infantile dall’arrivo della primavera.

Pertanto, si è rivelato piuttosto complicato, “sovraccarico” di dettagli e immagini della trama, simile a un’illustrazione favolosa, caratterizzata da un linguaggio grottesco, speciale, troppo decorativo, un’abbondanza di gioielli, dettagli, enigmi nascosti, impliciti significati allegorici.