Maria Maddalena e gli angeli – Guido Reni

Maria Maddalena e gli angeli   Guido Reni

Immagine del maestro dell’accademismo bolognese Guido Reni “Maria Maddalena e gli angeli”. La dimensione del dipinto è di 234 x 151 cm, olio su tela. La moglie di Maria Maddalena, portatrice di mirra, la più fedele seguace di Gesù Cristo, guarì dai “sette demoni”; onorato per la prima volta di vedere Cristo risorto.

Il ricordo di Maria Maddalena è onorato il 22 luglio. Gli angeli, nelle mitologie ebraiche, cristiane e musulmane sono esseri disincarnati, mediatori tra Dio e il popolo. La parola angelo è usata nella Bibbia in vari modi: in relazione al Figlio di Dio, Gesù Cristo, e in relazione a persone profeti, sacerdoti e vescovi di chiese, e in relazione a oggetti senz’anima e fenomeni naturali, quando sono araldi dell’ira di Dio.

Tutta la storia del popolo di Dio è compiuta sotto il ministero degli angeli e sono, in momenti importanti, i patriarchi dell’Antico Testamento e i giusti: Abramo, Giacobbe, Mosè, Tees. Nun, David e Lot, e altri. Nel Nuovo Testamento, gli angeli servono Gesù Cristo e la Sua chiesa: proclamano e glorificano la nascita del Salvatore, lo servono dopo la tentazione nel deserto, proclamano la sua risurrezione e ascensione, sono apostoli, devono essere partecipanti alla futura Corte e così via.

L’immagine degli angeli era un soggetto dell’arte secondo l’Antico Testamento: gli angeli alati erano raffigurati sul Kivot dell’Alleanza; nel tempio di Salomone, due grandi angeli con le ali coprivano l’intero spazio.