Magdalena – Francis Bacon

Magdalena   Francis Bacon

Negli anni ’40 e ’50 del 20 ° secolo, Francis Bacon lavora in colori scuri, quasi neri, e include motivi vegetali: mazzi di erba, foglie di palma e rami.

Nei suoi dipinti, usa tutti i mezzi disponibili per raggiungere la massima intensità psicologica. Sembra essere un mucchio di erba acuminata, ma è associato all’ansia, al destino spezzato e alla morte di tutta la vita sulla Terra.

Nel dipinto “Magdalena”, Bacon raffigurava una figura femminile simile ad un elefante piegata sotto un ombrello; attraverso i rami si può vedere una faccia in un cappello con la bocca spalancata in un urlo. E un’immagine comica e orribile: una creatura selvaggia enorme e stupida, spaventata da qualcosa. Scrivono sull’artista: “Il dipinto di Bacon trasmette la tragedia dell’esistenza. È una specie di grido che non ha limiti o confini: un’azione pittorica”.