Madre di Dio “Gioia di tutti coloro che soffrono”

Madre di Dio Gioia di tutti coloro che soffrono

Il tema del patrocinio e dell’aiuto della Madre di Dio a tutte le sofferenze ha ricevuto l’incarnazione più completa in questo tipo iconografico.

Entro la fine del XVII secolo. esisteva in due versioni. Quello in cui la Vergine e il Bambino tra le sue braccia prega per i malati, mutilati, miracolosamente salvati dalla morte nelle profondità del mare e per mano di crudeli briganti è diventato più diffuso. La compassione materna per tutti i cercatori di protezione celeste partecipa alla schiera di angeli.

L’icona pubblicata presenta alcune differenze interessanti rispetto allo schema stabilito.

Il principale tra questi è l’assenza di Cristo bambino nelle mani di Maria. Ha un largo velo, un attributo essenziale dell’icona dell’Intercessione. L’artista ha combinato due tipi iconografici di contenuti simili, creando essenzialmente un nuovo canone iconico.

Sfocatura simile delle tradizioni iconografiche divenne comune nel XVIII e XIX secolo.

Lo stipendio d’argento ripete la composizione dell’icona. Il carattere pittoresco dell’immagine viene completamente trasferito alla monetazione. L’assenza di campi salariali tradizionali completa l’arredamento degli elementi rococò. La celebrazione dell’icona, fondata nel 1688, si svolge il 6 novembre.

Art.