Lucrezia – Lucas Cranach

Lucrezia   Lucas Cranach

Lucas Cranach il Vecchio ha realizzato molti dipinti su soggetti antichi. Queste foto dell’ufficio erano destinate a kunstkamer, grandi o patrizi e corrispondevano ai gusti dell’aristocrazia tedesca. Dal laboratorio Cranach lasciò un gran numero di diverse Venere, Apollo, Parigi, ninfe e grazie.

Solo Lucrezio aveva più di trent’anni.

Lucrezia – la leggendaria moglie virtuosa romana del patrizio romano Tarquinia Collatina e la figlia del console – era considerata una bellezza straordinaria, ma il suo onore di famiglia era più prezioso della sua vita.

Accadde nel V secolo a. C. e. Il figlio del re romano Tarquinio Orgoglioso fu affascinato dalla bellezza di Lucrezia e, minacciandola con un’arma, la violentò. Lucrezia raccontò tutto a suo marito e, al fine di prevenire questa disgrazia per suo marito e la sua famiglia, si pugnalò di fronte a lui. Questo evento servì come inizio di una rivolta sollevata da Lucio Giunio Bruto, che portò al rovesciamento del potere reale a Roma e all’istituzione di una repubblica.

Ecco perché, nel corso dei secoli della storia romana, Lucrezia fu molto rispettata.

L’immagine di Lucrezio raffigurata al momento del suicidio. La sua figura è nuda per tre quarti: un bellissimo scrigno, gemme scintillanti, drappeggi di abiti ricchi: tutto trasmette bellezza e lusso. Le mani stringono il pugnale, lo sguardo dei bellissimi occhi è triste… L’artista non ha raffigurato la morte, ma il momento più drammatico – il pugnale ora sta penetrando questo bel corpo.

E nulla può essere prevenuto e modificato…