Lion Hunt – Rudolf Ernst

Lion Hunt   Rudolf Ernst

Le attività principali dei nostri lontani antenati, ovviamente, erano la pesca, la caccia e la raccolta. Nel corso dei secoli, la passione per la caccia non è scomparsa da nessuna parte. In alcune epoche, questa occupazione era considerata puramente aristocratica, in altri – al contrario, molti cittadini comuni.

Ricordiamo che tra l’ospite degli dei e delle dee olimpici vi era Artemide, la patrona dei cacciatori e la stessa grande cacciatrice.

Gli artisti del Nuovo Tempo semplicemente non potevano resistere alla tentazione di dipingere la caccia. Dopotutto, espone in fondo tutto ciò che è nelle persone: prontezza al sacrificio di sé, valore e coraggio, o, al contrario, codardia e codardia.

L’artista austriaco Rudolf Ernst ha interpretato una caccia al leone. “Il re degli animali”, ricordiamo, proviene da una razza felina, ma l’incontro con un tale gatto non promette nulla di buono a una persona. Quindi qui assistiamo a una lotta mortale. Diversi cavalieri con picche, due leoni, uno dei quali riuscì a staccare il cacciatore sfortunato da cavallo e ora si avventò furiosamente su di lui.

A caccia, a giudicare dalle vesti, gli arabi.

Insieme a loro – il Moro, seduto su un cammello e con in mano un cucciolo di leone. Ecco perché, sai, i leoni adulti combattono così disperatamente e disperatamente con coloro che hanno derubato il loro bambino.