La parabola del ricco – Rembrandt Harmens Van Rhine

La parabola del ricco   Rembrandt Harmens Van Rhine

Il dipinto del pittore olandese Rembrandt van Rijn “La parabola dei ricchi”. Dimensioni del dipinto 32 x 42 cm, olio su tela. Tutto quanto detto nelle pagine precedenti su Rembrandt è piuttosto contraddittorio.

Dopo tutto, l’ambiente che determina l’attività della vita, la maturità della vita di Rembrand van Rijn, è stato esso stesso creato e ricreato come risultato di processi contraddittori.

Durante gli ottant’anni di lotta di liberazione dei Paesi Bassi settentrionali contro l’assolutismo spagnolo-asburgico, i borghesi, con circostanze favorevoli, completarono contemporaneamente la loro prima rivoluzione vittoriosa e fondarono il potere commerciale principale, la “nazione capitalista esemplare” del secolo, nella Repubblica delle Province Unite; Questa alleanza, che fu finalmente riconosciuta alla conclusione della Pace di Vestfalia nel 1648, fiorì già durante la tregua di dodici anni conclusa nel 1609; allo stesso tempo, sorsero contraddizioni sociali della nuova realtà storica.

Tuttavia, questa società olandese, principalmente una società improduttiva della classe media, che prosperava principalmente a spese dell’Europa e delle colonie d’oltremare, una società le cui opinioni morali obbligavano alla semplicità morale, al rigore e alla subordinazione indiscussa garantivano un certo spazio per la libertà spirituale.

Questo fu usato dalle folle di rifugiati dall’oppressione, dal terrore e dall’Inquisizione, che cercarono sicurezza qui e rafforzarono il potere economico del Paese. “In quale altro paese puoi godere di una libertà così ampia?” – queste parole del francese Cartesio, espresse nel 1631, esprimevano l’opinione di molti. In questa nuova realtà storica ha creato e sviluppato il lavoro dell’artista Rembrandt.