Kozlovsky M. I. – Il risveglio di Alessandro Magno – Mikhail Kozlovsky

Kozlovsky M. I.   Il risveglio di Alessandro Magno   Mikhail Kozlovsky

L’immagine dell’antico eroe serviva da scultore per incarnare gli ideali morali sviluppati dal pensiero educativo del diciottesimo secolo: Kozlovsky rappresentava l’educazione della ferma volontà di Alessandro, che si oppone al sonno. Allo stesso tempo, lo scultore ha glorificato l’amore del suo eroe per l’illuminazione: vicino a lui il rotolo dell’Iliade è la prova del gusto e dell’educazione.

Il motivo originale della trama, scelto dallo scultore, è abbastanza coerente con le tendenze moralizzanti che si sono sviluppate nella sua opera degli anni 1780. Creando una statua, Kozlovsky mostra una potente figura di un guerriero riposante, pieno di vitalità. La sua maestosa pace è intrisa di prontezza interiore per un rapido movimento.

Quest’opera è molto caratteristica del pensiero artistico di Kozlovsky, che i contemporanei rispetto al grande Michelangelo.