Ivan Tsarevich e l’uccello di fuoco – Ivan Bilibin

Ivan Tsarevich e luccello di fuoco   Ivan Bilibin

Davanti a noi è l’illustrazione di una famosa fiaba. Bilibin è un vero maestro che è riuscito a trasmettere la speciale bellezza di questo straordinario genere. Le fiabe ci permettono di immergerci in un mondo pieno di meraviglie. Ci sono erbe dentro.

Animali e uccelli possono parlare. L’uomo li capisce perfettamente. Firebird: la vera magia. Con una simile eroina nessun uccello può eguagliare. Le sue piume colpiscono con bizzarri riflessi.

La penna può riscaldarsi per un tempo incredibilmente lungo. Quando esce, diventa vero oro. Un firebird fa la guardia ad un fiore di felce.

Ama ringiovanire le mele, e poi le perle lussuose si riversano dal becco.

Ivan Tsarevich riesce ad aspettare questo uccello magico. Ma ancora prenderlo non funziona. All’eroe è rimasta solo una piuma, che ha estratto dalla sua coda. Il racconto è estremamente complesso in termini di trama. Ci sono molti personaggi in esso.

Quando l’artista ha iniziato a lavorare, ha capito chiaramente che non ci doveva essere alcuna indipendenza. Tutto dovrebbe essere esattamente come nella fiaba stessa.

Il pittore riesce a realizzare immagini tangibili e idee importanti. Di conseguenza, capiamo meglio cosa viene detto in questo racconto. Gli spettatori riescono a immaginare come vivevano gli eroi, cosa preferivano, come si vestivano.

Bilibin fece degli schizzi in uno dei villaggi sordi. Gli sono stati utili nel lavoro sulle illustrazioni di questo libro. La giungla della foresta raffigurata incredibilmente poetica.

Riteniamo che il pittore ammiri pioppi, pini, betulle. È attratto dal segreto che è nascosto in loro.

Bilibin ha studiato in modo specifico miniature vintage. Ecco perché interpreta Ivan Tsarevich con la massima precisione. I motivi di Bisanzio sono intessuti negli ornamenti. Questo artista ha cercato di sottolineare che l’eroe appartiene a una razza particolare. I libri di Bilibin sono un miracolo.

Non è un caso che le sue illustrazioni siano così popolari tra gli spettatori di ogni epoca.