Incontro dell’icona – Konstantin Savitsky

Incontro dellicona   Konstantin Savitsky

Una delle opere più significative dell’artista. Negli anni 1880-1890. compì numerosi viaggi in giro per la Russia alla ricerca di trame della vita del villaggio, interpretando la vita e le usanze dei contadini.

Il dipinto raffigura il momento dell’incontro dell’icona. Il culto del santuario e altri sentimenti religiosi sono chiaramente mostrati. Le persone mal vestite, per lo più contadini, non osano nemmeno guardare l’icona come dovrebbero, si inginocchiano davanti a lei e pregano. Diverse persone corrono verso l’immagine prodigiosa del villaggio, c’è un movimento centripeto verso l’obiettivo desiderato.

L’autenticità della vita contadina e la verità dell’esperienza sono ciò che distingue le immagini create dall’artista.

Gruppi isolati separati suscitano grande interesse. Protopop, che con difficoltà, facendo affidamento sull’impiegato, esce dalla tenda, invece si allontana piuttosto che attira. Il suo viso incolore con gli occhi spenti non esprime un vero sentimento religioso, o almeno uno scorcio di pensiero.

Un altro impiegato si fece da parte e non si impegnò affatto con i religiosi, ma con piacere puramente pratico: annusare il tabacco.

L’esposizione dei rappresentanti del clero, insieme alla simpatia per i contadini in abiti mendicanti e pose umili, ha reso il quadro rilevante e richiesto, corrispondente ai principi realistici degli artisti Peredvizhniki.