Il martirio di San Sebastiano – Husepe Ribera

Il martirio di San Sebastiano   Husepe Ribera

In una storia cristiana comune – il martirio di San.. Sebastian Ribera sceglie un momento raramente raffigurato: la salvezza del martire St. Irina, che raccolse il suo corpo e lavò le ferite inflitte dalle frecce degli arcieri romani.

Il quadro è stato dipinto da un giovane Ribera a Napoli, dove ha vissuto fino alla fine della sua vita.

Il tema di grandi contenuti tragici è già evidente in questa prima opera dell’artista, che è stato influenzato da Caravaggio. Con tutta la spettacolare plasticità della composizione nella foto non c’è sofferenza ostentata, enfatizzata, tutto è naturale e semplice.

L’impressionanza della composizione è ottenuta da un netto contrasto tra il corpo illuminato di Sebastian e il volto di San Irina e l’oscurità cupa dello sfondo. La plasticità espressiva del corpo e del pesante, come se fosse scolpita in tessuto di marmo, è esaltata dalla moderazione del colore aspro e dall’assenza di dettagli minori.