Il mantello insanguinato di Joseph portato a Jacob – Diego Velasquez

Il mantello insanguinato di Joseph portato a Jacob   Diego Velasquez

Dipinto dell’artista spagnolo Diego Velázquez “Il mantello insanguinato di Joseph porta Jacob”. La dimensione del dipinto è di 223 x 250 cm, olio su tela. Giuseppe, nella Bibbia – il figlio del patriarca Giacobbe di Rachele, l’eroe dell’epopea biblica.

Come amato figlio di suo padre, era odiato dai suoi fratelli maggiori, che volevano addirittura ucciderlo, ma la carovana accidentale di Ismaeliti o Araviti decise il suo destino in modo diverso.

Joseph fu venduto ai fratelli caravan per 20 pezzi d’argento. Il fratello James portò al mantello insanguinato dei fratelli Joseph la notizia della sua morte. Joseph fu rivenduto dai mercanti di schiavi in ​​Egitto.

Lì, Joseph, dopo pesanti processi, ottenne la posizione di ministro supremo del paese più ricco del mondo antico, che salvò dal flagello della fame con la sua saggia lungimiranza.

Quando i suoi fratelli arrivarono in Egitto per il pane, Joseph si aprì a loro e trasferì il suo intero clan, con l’anziano padre alla testa, in Egitto, dove il faraone li portò all’insediamento di Gossem. Per tutta la sua vita, Joseph ha patrocinato la sua famiglia, e anche dopo la morte di Jacob, quando i fratelli avevano paura che si vendicasse per la loro precedente crudeltà, ha continuato a trattarli con amore fraterno. Joseph morì all’età di 110 anni, lasciando dietro di sé due figli, nipoti e pronipoti.