Home: Memorie del Nord – Vincent Van Gogh

Home: Memorie del Nord   Vincent Van Gogh

Essendo nell’ospedale di Saint-Remy, Van Gogh dipinse diversi dipinti raffiguranti capanne olandesi. Ora non si sa con certezza se sono stati scritti dalla memoria o da qualche vecchio schema, ma lo stesso motivo è stato impresso su di essi in diversi momenti della giornata e sotto diversa illuminazione.

Il paesaggio, passando attraverso il filtro dell’autore, acquisisce una somiglianza con l’illustrazione di un libro per bambini. Forse questo ha espresso il desiderio dell’infanzia, a cui ogni persona è associata con un senso di sicurezza. Tuttavia, le linee tortuose, allevate da una mano insicura, portano una sfumatura di confusione nel lavoro e lo privano di calma.

Il cielo è scritto in un colore indefinito, è decorato con un enorme disco solare caldo. Le nuvole della sera colorate di rosso dal tramonto sembrano fiamme. Le case inclinate con i tetti verdi tendono in diagonale verso il basso.

Van Gogh usa colori contrastanti, cercando di dare loro la stessa luminosità, ma la loro combinazione non soddisfa l’occhio, creando una combinazione disarmonica di conflitto. Spessi contorni neri sembrano essere scritti con una mano traballante e incerta. Linee indefinite, riccioli caotici di contorni, mancanza di armonia: tutto ciò crea l’impressione che l’immagine sia stata scritta come in un sogno.

Questa sensazione viene esaltata guardando la persona in primo piano che non si adatta alla tela, che colpisce per la sua sproporzione.