Gas Flush – John Sargent

Gas Flush   John Sargent

Nell’aprile 1918, il Ministero dell’Informazione della Gran Bretagna ordinò a Sargent una grande tela da battaglia. Si presumeva che l’immagine decorasse la futura Memorial Hall nel Memorial dedicato alle vittime della seconda guerra mondiale. All’inizio di luglio, Sargent è arrivato in Francia e qui, in una zona di combattimento, ha trascorso quasi quattro mesi.

Fino a questo punto, le idee dell’artista sulla guerra erano, per dirla in parole povere, ingenue.

Ad esempio, credeva sinceramente che la domenica davanti fosse un giorno libero, quando nessuno stava combattendo con nessuno. Tuttavia, Sargent convergeva facilmente con i soldati: lo amavano per la sua semplicità e disponibilità a condividere con loro tutte le difficoltà della vita militare. Il 21 agosto, Sargent vide la scena che lo scosse nel profondo della sua anima – “un campo disseminato di gas avvelenato e gente cieca”.

. Nel novembre 1918, Sargent iniziò a lavorare sul dipinto, in parte usando schizzi realizzati in Francia, in parte ricorrendo ai servizi di sitters. Quattro mesi dopo, nel marzo del 1919, la tela fu completata e presto esposta alla mostra estiva della Royal Academy of Arts, dove fu proclamata la “Foto dell’anno”.