Fantino caduto – Edgar Degas

Fantino caduto   Edgar Degas

Intorno al 1873, l’artista smise temporaneamente di riferirsi al tema delle corse dei cavalli e, dopo il 1876, descrisse solo occasionalmente storie su questo argomento.

Il dipinto “The Fallen Jockey” – una delle ultime opere di questa famosa serie, ma potrebbe essere la finale. Il lavoro si basa su una delle prime composizioni di Degas e i ricercatori sostengono che l’immagine è stata riscritta tre volte, questo è confermato dall’apparizione di contorni lasciati dalle versioni precedenti.

La trama dell’autore è sconosciuta, sulla tela mostra solo la triste conseguenza, che ha posto fine al salto fatale, e il fantino caduto, molto probabilmente, è morto.

Creando un’immagine di un fantino, l’artista lo ha invitato a posare per suo fratello – Oshel, il cui ritratto non ha rifatto nelle versioni successive dell’opera.

Per lo stesso Degas, questa tela era molto costosa e, come assicurano i critici d’arte, nonostante fosse fatta su ordinazione, non vendette l’opera, non voleva separarsene.