Concerto – Gerrit van Honthorst

Concerto   Gerrit van Honthorst

L’artista olandese Gerrit van Honthorst studiò pittura a Roma nella prima metà del 1610, quando la gloria del Caravaggio recentemente scomparso era al culmine. Pertanto, i suoi dipinti sono contrassegnati dall’influenza che ha avuto su di lui l’arte del maestro. Si manifestò nella scelta del tema e nella soluzione pittorica della scena, che era caratteristica del suo lavoro già maturo.

In questa foto, in una stanza illuminata da un raggio di luce che cade da qualche parte nella finestra superiore, la compagnia riunita attorno al tavolo raffigura un musicista ben vestito e persino pretenziosamente vestito che suona il violino e la gamba, mentre il giovane e la ragazza cantano mentre tengono le note in mano. L’artista ha dotato i partecipanti di un concerto improvvisato di varie emozioni: il musicista guarda con fervore il canto, il giovane è tutto immerso nel canto, la ragazza guarda attentamente le note, sul suo viso c’è un sigillo d’ispirazione e la vecchia che viene vista dietro probabilmente vuole inserire la sua parola. Ma Van Honthorst non sarebbe un olandese se non aggiungesse una sfumatura comica alla tela: la ragazza che disegna toccante la canzone allo stesso tempo raggiunge l’orecchio del giovane cercando di togliersi l’orecchino, la vecchia probabilmente le consiglia come renderlo più appariscente e persino preparato una borsa. E così il musicista “

Il secondo significato, nascosto nella solita scena di genere, trasforma l’immagine in un racconto. Raju Organizzerò un tale concerto per te, meglio di Gerrit van Honthorst – hahah