Cartelloni pubblicitari a Trouville – Raoul Dufy

Cartelloni pubblicitari a Trouville   Raoul Dufy

Nel 1906, dopo la famosa mostra di Fauves a Parigi, Dufy andò a Truville. Il giovane artista era stupito dalle possibilità di pittura che gli si erano aperte. I dipinti che dipinge a Trouville recano l’impronta indiscussa delle sue impressioni sulle opere dei Fauves.

Dufy, tuttavia, non è mai stato un seguace rigoroso del Fauvismo, ma “Cartelloni pubblicitari a Trouville” è di gran lunga il migliore che abbia creato in questo modo. Tuttavia, anche qui si ritira dai canoni del Fauvismo – anche se i colori sono brillanti, ma non aggressivi, i contorni delle figure e degli oggetti sono chiaramente contrassegnati. Inoltre, l’immagine e la prospettiva di Dufy possono essere definite quasi perfette, e i fauvisti hanno trattato questi elementi piuttosto casualmente.

L’ammirazione per i cartelloni pubblicitari di Dufy in qualcosa anticipa la pop art americana degli anni ’60. Usando il potere visivo del colore, Dufy riuscì a trasformare i volgari manifesti in un’opera d’arte.