Carmagnola – Kete Kolwitz

Carmagnola   Kete Kolwitz

Kete è nato a Königsberg, all’inizio ha mostrato una propensione per la pittura. Ha studiato nelle scuole d’arte di Berlino e Monaco, presso la professionale Accademia delle Arti di Berlino. Ha studiato l’incisione su cavalletto, che in seguito ha usato nei suoi cicli litografici.

Per la prima volta, i suoi cicli indipendenti di incisioni e litografie bruscamente e con espressione mostrarono la visione dell’artista sui bisogni e la vita dura della gente comune. L’attenzione del maestro si concentra principalmente su quelle tragiche circostanze in cui è emersa tutta la crudeltà e la intransigenza dell’era della svolta. La maggior parte delle sue opere di K. Kol-vits è dedicata al proletariato tedesco.

Concentrazione e tensione sono anche mostrate nel suo “Carmagnole”, scritto nel 1901. Le donne parigine che ballano attorno alla ghigliottina non respirano una vacanza, ma la tragedia di un’intera generazione di gente comune coinvolta in una sanguinosa lotta. Molto probabilmente, “Carmagnola” è stata creata sotto l’impressione del libro di Dickens “A Tale of Two Cities”.

La tecnica di fare il lavoro è incredibilmente complessa, combina acquatinta e acquaforte, mentre la composizione è costruita sulla base della combinazione di singole figure in una sorta di insieme comune.