Bull – Paulus Potter

Bull   Paulus Potter

Paulus Potter occupa un posto speciale nella storia dell’arte olandese. Le sue composizioni paesaggistiche con una distribuzione uniforme della luce, una chiara chiarezza delle forme, una certa individualizzazione di fenomeni e oggetti sono in gran parte tradizionali per l’Olanda. Biografia tradizionale e creativa dell’artista. Studiò con suo padre P. S. Potter, lavorò a Delft, dove nel 1646 divenne membro della corporazione dei pittori, poi lavorò e visse a L’Aia e ad Amsterdam.

Cosa distingue i paesaggi di Potter dalle sue opere contemporanee?

Inizialmente, il paesaggio appariva come sfondo nei dipinti dei soggetti, ma gradualmente nel lavoro dei pittori divenne un genere indipendente. Potter fece il viaggio di ritorno: dal panorama del paesaggio tornò alla trama. Gli “eroi” dei suoi dipinti erano animali, che imprimeva in un luogo abbeverato, in un pascolo o in una fattoria.

Pertanto, è apparso un nuovo genere di pittura di paesaggi: un paesaggio con un animale. Potter appartiene ai primi pittori di animali nella storia dell’arte europea. Altre opere famose: “Young Bull”.

1647. Mauritshuis, L’Aia; “Paesaggio con una mandria.” 1653. Rijksmuseum, Amsterdam; “Chain Dog”.

Circa. 1639. Hermitage, San Pietroburgo.