Bordo della foresta – Isaac Levitan

Bordo della foresta   Isaac Levitan

La maggior parte dei disegni di Levitan sono abbozzati in relazione alle sue tele future – tali disegni includono, ad esempio, Il convento silenzioso, 1890. Tuttavia, ha molti disegni indipendenti – molti di loro danno un pittore nato nell’autore; questo è indicato anche dal fatto che Levitan amava incorniciarli.

I disegni dell’artista sono il suo laboratorio creativo; riflettono la ricerca compositiva di Levitan, i cambiamenti di angolo e illuminazione, l’evoluzione del sistema di immagini. Si distinguono per la straordinaria precisione della linea: questa non è la precisione fotografica dello stesso Shishkin, ma la precisione dello sguardo, la risposta sincera, la sensazione, l’umore.

Molto interessante: la linea grafica di Levitan è spesso insolitamente simile a una pennellata – come, ad esempio, nel lavoro di “Edge of the Forest”, 1891. Come nei dipinti, l’artista non insegue l’insolito nei disegni, ma piuttosto poetizza l’ordinario – secondo la sua formula: “Vedi il carrello – disegna il carrello, ma cerca di trasmettere ciò che senti, l’umore…”