Barnyard – Alexey Venetsianov

Barnyard   Alexey Venetsianov

Alexey Gavrilovich Venetsianov – il fondatore del genere quotidiano nella pittura russa. Il tema del suo lavoro era la consonanza del mondo della natura e della vita contadina, poetizzata e raffinata. Dopo aver abbandonato il suo servizio nella capitale, Venetsianov si trasferì nel villaggio, dove, osservando la vita dei contadini, creò una serie di opere piene di idealismo e elevazione ingegnosa.

L’aia è raffigurata amorevolmente dall’artista. Le scenografie, allineate dal pittore sulla tela, presentano allo spettatore i tipi di lavoro quotidiano dei contadini, ma non suggeriscono nemmeno la gravità e la routine della vita nel villaggio. Le azioni catturate dall’artista non sono così dinamiche, sono come se fossero extra-narrative, di natura contemplativa, portando così l’argomento del lavoro alla sua lettura epica.

Ogni abitante del villaggio dà il suo piccolo contributo alla coltivazione della terra comune e al raccolto.

Il tema dell’agricoltura e della fertilità nelle opere di Venetsianov acquisisce un suono sacro. Rispetto ai dipinti storici di contemporanei su temi antichi, i dipinti di Venetsianov sono diventati una vera scoperta per il pubblico metropolitano nella prima metà del XIX secolo. La scuola d’arte per giovani di talento creata dal maestro appartiene ai fenomeni culturali di questo tempo.