Bacio – Francesco Ayets

Bacio   Francesco Ayets

Hayes Francesco, pittore italiano, rappresentante del romanticismo, che ha lavorato principalmente a Milano. Fondamenti di apprendimento dell’arte della pittura Hayes ricevuto a Roma da Canova e Ingres. Il suo nome nel corso del XIX secolo fu al centro del pubblico artistico.

L’immagine è scritta nello stile del romanticismo italiano. Ci sono tre copie di questo dipinto, due delle quali sono conservate in collezioni private, e il terzo, dove la donna è vestita di un abito bianco, è stato scritto nel 1861 per la famiglia Mulius e venduto il 12 novembre 2008 all’asta di Sotheby’s a Londra per 780.450 sterline.

Ayets considerava Kiss come una delle sue opere più importanti. In esso, ha cercato di combinare tali proprietà del romanticismo italiano come il naturalismo e la grande attenzione all’amore sensuale, con l’ideale risorgimentale: il patriottismo. La coppia che si bacia è un’allusione a Romeo e Giulietta di Shakespeare, nonché a Renzo e Lucia del romanzo di Alessandro Manzoni “The Engaged”.

Gli abiti degli eroi e dell’architettura testimoniano che la scena si svolge nel Medioevo, tuttavia, un’iconografia completamente nuova del dipinto e il suo messaggio patriottico convincono lo spettatore della sua modernità.

Bisognava avere molto coraggio, tanto che negli anni 1820, quando i carbonariani furono arrestati e molti di loro furono costretti ad emigrare dal paese, dipingevano quadri su scene in cui suonava la protesta contro la tirannia, venivano espresse idee che amavano la libertà. Il contenuto patriottico ha visto contemporanei e nella tela “Kiss”. L’addio degli eroi vestiti con costumi del 14 ° secolo era considerato un’allusione alla scena della fuga forzata di un giovane patriota italiano-Carbonar.