Bacco e Arianna – Tiziano Vecellio

Bacco e Arianna   Tiziano Vecellio

Questo lavoro fu eseguito da Tiziano per decorare il Palazzo d’Este di Ferrara.

L’immagine raffigura l’incontro di Bacco e la volontà degli dei lasciata da Teseo Arianna. Vedendo la bella ragazza, Bacco scende dal suo carro trainato da leopardi per sollevarla da lui. Arianna si allontana dallo spavento del dio del vino.

La sagoma di Arianna si staglia sullo sfondo del mare e del cielo. Bacco si precipita verso di lei in un movimento impetuoso, il cui bel corpo è coperto con gli unici vestiti sotto forma di un mantello rosa brillante che scorre. Dietro Bacco – la processione dei suoi compagni: ecco le ninfe danzanti con tamburelli e le ragazze che trasportano recipienti di vino e satire.

Tutti formano un’unica folla festosa, crogiolandosi nelle gioie della vita.

Il paesaggio che circonda la scena è bellissimo. In alto sopra le ninfe e i fauni danzanti, gli alberi allargano le loro corone multicolori. Vicino all’orizzonte, puoi vedere la mitica città quasi sciolta in una foschia.

Sottili nuvole bianche tagliarono il cielo.

Il lavoro è incredibilmente decorativo. Tuttavia, la cosa principale in esso è un dialogo silenzioso tra Arianna, con tutto il suo essere in lotta verso il mare, dove si può ancora vedere la vela della nave in partenza Teseo, e Bacco, come se dicendole che Teseo appartiene al passato e tutto il suo futuro è collegato con lui.