Autunno. Mill. Ples – Isaac Levitan

Autunno. Mill. Ples   Isaac Levitan

Levitan era affascinato dalla natura in qualsiasi momento dell’anno; le stagioni erano per lui come se la cambiassero, i vestiti, non cambiassero, essenzialmente, il suo viso, ma allo stesso tempo nella nuova illuminazione, nel nuovo scenario enfatizzando l’uno o l’altro dei suoi lineamenti.

Tuttavia, in questo caso le preferenze di Levitan non sono difficili da determinare: ha pochissimi paesaggi invernali, un po ‘più di estate, molta più primavera, uno di questi). Ma l’ovvio primato in questo elenco è mantenuto entro l’autunno, che appare in Levitan in vari modi. Secondo varie stime, l’artista ha scritto circa un centinaio di dipinti autunnali – come “Autunno.

Mulino. Ples”.

L’autunno gli è vicino con la sua mutevolezza, “rottura”, tristezza, ma allo stesso tempo con la sua spavalderia, luminosità dei colori, forme distinte. Questo è il momento più “sintonizzato” dell’anno. Nota che con il suo amore per l’autunno, Levitan ha pienamente risposto alla tradizione consolidata, alla quale appartenevano Pushkin, Tyutchev e molti altri geni russi.