Ancora, un’altra ancora! – Pavel Fedotov

Ancora, unaltra ancora!   Pavel Fedotov

L’eroe dell’immagine “Ancora, un’altra ancora!” – Un ufficiale che, a quanto pare, sta prestando servizio da qualche parte in una provincia remota. Giace sul divano e gioca con il cane, sotto il “taglio sotto il leone”, costringendola a saltare attraverso la pipa chubuk. E questa è una stupida occupazione, e l’intera situazione di una misera casa temporanea esprime la noia di un uomo che non sa riempire i suoi giorni monotoni.

Secondo l’espressione appropriata di Fedotov, tali persone “ammazzano il tempo fino a quando il tempo non li finisce”. Nel titolo dell’immagine la stessa parola viene ripetuta senza significato. Il contrasto cromatico della candela rossa accesa sulla tovaglia e il freddo paesaggio invernale fuori dalla finestra rinforza la sensazione di tristezza e disperazione.